Silanesos Conchidortos

Giungono suggerimenti "volanti" su cose da fare o da pubblicare.
Per esempio, sono in arrivo alcune poesie inedite, che verranno pubblicate in un'apposita sezione del sito.
La cosa migliore é discutere in questa sezione del forum cosa scrivere e in che forma.
Ricordo che il sito non ha proprietari o controllori ...e si può fare (legalmente) praticamente tutto.
Serve solo la vostra collaborazione per riempire il sito dei contenuti che ritenete interessanti.
Potete inviare i documenti in formato testo (word e simili) o pdf, non vengono accettati files di powerpoint, .zip, .exe e schifezze simili.

Per motivi di sicurezza non è previsto pubblicare direttamente le foto, se avete foto interessanti (jpeg, png, gif) da pubblicare potete inviarle per e-mail a:

webmaster chiocciola conchidortos.org

» Commenti & suggerimenti » Suggerite qui

Ogni anno centinaia di turisti giungono a Silanus per visitare le vestigia del passato.

Già dal treno è possibile osservare ai bordi delle rotaie le mummie degli animali morti a causa delle antiche carestie.

Il celebre pozzo sacro di Silanus fu scavato alcuni anni fa per alleviare i disagi della crisi idrica. I lavori durarono alcune settimane e furono seguiti da decine di curiosi. Lo sgorgare delle prime gocce d'acqua dal sottosuolo venne salutato da autentiche scene di giubilo del popolo in festa, per diversi giorni il rione di Serr'é iscobas venne allietato da canti e balli tradizionali ...e vino a volontà.

Nei pressi dell'abitato e possibile inoltre visitare il museo all'aperto del modernariato sardo.

Vecchie auto, gomme, motori, televisori in bianco e nero, lavatrici, cucine e frigoriferi disposti in ordine sparso ed immersi nella macchia mediterranea fanno da comoda tana alla fauna selvatica.

Il museo all'aperto è visitabile gratuitamente tutto l'anno, non è necessaria la prenotazione ed è possibile portare via quanto si desidera oppure depositare nuovi pezzi.

» [Attualità] » Informazioni turistiche

Credo che l'ADSL a Silanus resterà una chimera (o meglio verrà superata dall'intervento di nuove tecnologie di irradiazione del segnale); tuttavia, il documento è recente, fa piacere vedere che la Politica (almeno la politica di renato Soru) non ha dimenticato il problema...) leggere per credere al link sottostante:
http://csia.unica.it/dirinnova/news/digitaldivide.pdf

» Bacheca » ADSL a Silanus? forse arriverà prima un'altro standard...;


 

La cava di Silanus è un mirabile esempio per le nuove generazioni di come ieri e oggi si sono gestite le risorse ambientali.

Prima è stata sventrata la montagna, creando uno scempio irreparabile.

Poi lo sperpero di denaro per la creazione di serre per rigogliose coltivazioni di inula viscosa.

Oggi è un squallido monumento celebrativo di incuria, incapacità e abbandono.

Domani ci sarà un grande costosissimo cantiere per la realizzazione del nulla.

In tutta l'area è possibile trovare rifiuti, rottami e macerie di tutti i tipi, tanto che nella zona sembra sia esplosa una bomba atomica

Alla cava si può comodamente accedere attraverso un varco nella recinzione nei pressi del cancello sud.

Buon' escursione!

Angelo Morittu e Nando Masala


 


 


 


 


 


 

» [Attualità] » Parco "Sa Rocchitta"

Il sito è stato realizzato interamente con software open source: Linux, Apache, PhP e MySql.

Gira su server Linux Fedora ed è stato messo a punto su Debian GNU-Linux 3.1.

Il forum è basato su phpBB e la chat su phpMyChat.

Per i testi è stato usato OpenOffice.org, per il fotoritocco The Gimp e per la grafica vettoriale Sodipodi.

Per un ottimale visualizzazione delle pagine si consiglia di usare Firefox.

Get Firefox!



Il sito www.conchidortos.org non viene aggiornato con cadenza periodica regolare,
non rappresenta una testata giornalistica
e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001 .





Tutti i contenuti sono a responsabilità e copyright
di chi li ha scritti o dei siti collegati.


» About » Informazioni sul sito

Il sodalizio dei coetanei del '63 è iniziato con l'epica spedizione in Alghero del 2003. In quell'occasione una quarantina di quarantenni silanesi misero a ferro e fuoco la cittadina catalana, in particolare si ricorda la gara sulle carrozze trainate da cavalli per le vie del centro storico. Da quel mitico pellegrinaggio discende la tradizionale rimpatriata autunnale dei giovani del '63. Quest'anno l'incontro si è tenuto il 3 dicembre, appuntamento in piazza Itria e poi trasferimento in un locale tipico di Macomer.

Cena piuttosto frugale a causa dei primi acciacchi dell'età: colesterolo, pressione alta, prostata e tendenza ad ingrassare delle ragazze, tuttavia non sono mancati abbondanti brindisi con i migliori vini della Sardegna: cannonau, monica e carignano.

Programma del Fedal Meeting 2005
  • Ricordi d'infanzia e scolastici.
  • Esperienze affettive vere e presunte.
  • Dibattito sulle persone illustri di Silanus.
  • Seminario linguistico su detti, leggende metropolitane e proverbi.
  • Scuola di guerra, visita di leva a Cagliari.

Il protrarsi del dibattito oltre l'orario di apertura del ristorante, ha costretto i partecipanti a continuare i lavori nelle peggiori bettole di Macomer. Le abbondanti bevute di birra hanno poi sconvolto l'ordine del giorno e della notte, mescolando in modo assolutamente casuale e bizzarro i vari argomenti.

Il fedal meeting del 63, si è confermato anche quest'anno, il principale appuntamento culturale silanese. Il raffinato cenacolo letterario e filosofico ha chiuso i lavori alle quattro di mattina per sopravvenuta pastoia dialettica degli ultimi relatori, archiviato questo grandioso successo già si lavora all'organizzazione della prossima edizione.

» [Attualità] » Fedal Meeting 1963

Pagine