Silanesos Conchidortos

Il sito è stato realizzato interamente con software open source: Linux, Apache, PhP e MySql.

Gira su server Linux Fedora ed è stato messo a punto su Debian GNU-Linux 3.1.

Il forum è basato su phpBB e la chat su phpMyChat.

Per i testi è stato usato OpenOffice.org, per il fotoritocco The Gimp e per la grafica vettoriale Sodipodi.

Per un ottimale visualizzazione delle pagine si consiglia di usare Firefox.

Get Firefox!



Il sito www.conchidortos.org non viene aggiornato con cadenza periodica regolare,
non rappresenta una testata giornalistica
e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001 .





Tutti i contenuti sono a responsabilità e copyright
di chi li ha scritti o dei siti collegati.


» About » Informazioni sul sito

Il sodalizio dei coetanei del '63 è iniziato con l'epica spedizione in Alghero del 2003. In quell'occasione una quarantina di quarantenni silanesi misero a ferro e fuoco la cittadina catalana, in particolare si ricorda la gara sulle carrozze trainate da cavalli per le vie del centro storico. Da quel mitico pellegrinaggio discende la tradizionale rimpatriata autunnale dei giovani del '63. Quest'anno l'incontro si è tenuto il 3 dicembre, appuntamento in piazza Itria e poi trasferimento in un locale tipico di Macomer.

Cena piuttosto frugale a causa dei primi acciacchi dell'età: colesterolo, pressione alta, prostata e tendenza ad ingrassare delle ragazze, tuttavia non sono mancati abbondanti brindisi con i migliori vini della Sardegna: cannonau, monica e carignano.

Programma del Fedal Meeting 2005
  • Ricordi d'infanzia e scolastici.
  • Esperienze affettive vere e presunte.
  • Dibattito sulle persone illustri di Silanus.
  • Seminario linguistico su detti, leggende metropolitane e proverbi.
  • Scuola di guerra, visita di leva a Cagliari.

Il protrarsi del dibattito oltre l'orario di apertura del ristorante, ha costretto i partecipanti a continuare i lavori nelle peggiori bettole di Macomer. Le abbondanti bevute di birra hanno poi sconvolto l'ordine del giorno e della notte, mescolando in modo assolutamente casuale e bizzarro i vari argomenti.

Il fedal meeting del 63, si è confermato anche quest'anno, il principale appuntamento culturale silanese. Il raffinato cenacolo letterario e filosofico ha chiuso i lavori alle quattro di mattina per sopravvenuta pastoia dialettica degli ultimi relatori, archiviato questo grandioso successo già si lavora all'organizzazione della prossima edizione.

» [Attualità] » Fedal Meeting 1963

E' attiva anche la chat.

Non è previsto il trasferimento automatico degli utenti del forum, pertanto per chattare è necessario ri-registrarsi.

Buon divertimento.

la chat è raggiungibile con i seguenti links:

http://chat.conchidortos.org
http://pistizzone.conchidortos.org
http://www.conchidortos.org/chat

» Bacheca » Chat Pistizzone

Naturalmente è una balla.

Ho chiesto ad un tecnico della Telecom quando attiveranno il servizio.
Risposta: "Mai, è una tecnologia costosa che si ammortizza con almeno 300 abbonati."
..... ma se non attivano il servizio come fanno ad avere gli abbonati?

Booh

» Bacheca » Arriva l'ADSL!

Silanus è in ritardo di tre anni con l'ADSL.
In compenso abbiamo il digitale terrestre, una tecnologia perfettamente inutile, una nuova tassa in cambio del nulla.
Di seguito un interessante articolo reperibile su internet

Grazie ad una normativa inserita a suo tempo nella famigerata Legge Gasparri, il fratello del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi sta facendo centinaia di milioni di euro di guadagni. Lo denunciano alcuni senatori del centrosinistra, che hanno oggi presentato una interrogazione urgente al ministro delle Telecomunicazioni Mario Landolfi, chiedendogli di segnalare al più presto all'Autorità garante della Concorrenza questa palese "violazione della legge sui conflitti d'interesse".

I fatti sono molto semplici: la legge Gasparri prevede che dal 31 gennaio del 2006 tutti i cittadini di Sardegna e Valle D'Aosta debbano procurarsi un decoder digitale per vedere qualsiasi canale (vi sarà infatti la transizione dal sistema tv analogico a quello digitale terrestre, rendendo impossibile la visione di qualsiasi rete senza decoder).

"Guarda caso - si legge nella interrogazione - il principale distributore in Italia dei decoder digitali Amstrad del tipo Mhp è la Solari.com, controllata al 51% da Paolo e Alessia Berlusconi attraverso la società finanziaria Pbf s.r.l. da loro posseduta".
I parlamentari del centrosinistra hanno fatto notare che soltanto da gennaio a luglio "il fatturato della Solari.com è raddoppiato fino a raggiungere 141 milioni di euro".

"Al di là del suo valore economico, la vicenda è molto grave - hanno aggiunto - è una palese violazione della legge sui conflitti di interesse secondo la quale il conflitto esiste anche quando l'atto o l'omissione del Presidente del Consiglio ha incidenza sul patrimonio del coniuge o dei parenti entro il secondo grado. Paolo Berlusconi è il fratello del Presidente del Consiglio, quindi parente di secondo grado. Che il fratello del Presidente del Consiglio operi con grande successo economico nel commercio di prodotti che il Governo sostiene con cospicui contributi va al di là di qualsiasi immaginazione".

» [Attualità] » Adsl o digitale terrestre

 

Qui verranno pubblicati i vostri articoli su Silanus



Potete inviare per e-mail gli articoli da pubblicare oppure chiedere l'autorizzazione a pubblicare autonomamente.

Scrivi al webmaster


» [Attualità] » Pubblica i tuoi articoli

Pagine