Errori quotidiani

2 contenuti / 0 new
Ultimo messaggio
chiccu Pintore
Offline
Last seen: 5 anni 7 mesi fa
Iscritto: Gio, 21/01/2010 - 18:03
Errori quotidiani

 Oh oh…  “SANTA SABINA IN MANO AGLI AVVOCATI” leggo il giornale (la nuova,25-08-2012 pag.30) e mi prende un colpo, un improvviso flash back mnemonico mi trasporta verso immagini pre verbali…in un millesimo di secondo le mie sinapsi trasmettono visioni di impianti petroliferi con omini in tutina fluorescente che all’ombra del Nuraghe rabboccano improbabili astronavi di passaggio

…No…sogno futuribile ma improbabile, non ci siamo.

 In un nano secondo ecco che mentre la mia vista ancora mette a fuoco il titolone della cronaca locale, mi si materializza nel sub conscio (eh, Freud… )  l’immagine di una rivolta ottocentesca contro i locali venditori di carapinna che eleggendo a location S. Sabina,  (non è 800 ma è pur sempre un incubo)   trasformano la stessa in una casbah maghrebina  dove i mietitori di transito devono pagare dazio e ingerire 500 grammi di torrone prima di poter proseguire. Per fortuna che il mio incipiente  deficit visivo ripristina la normale visione del presente dopo una salutare inforcata di occhiali. Mi rassereno…. niente cause, niente tribunale, meno male penso, ma gli Avvocati perché?

  Ma no!!

Non è niente! E’ solo il solito scherzo del buontempone di turno, ( a proposito quando smonta?) che si diverte a farti prendere uno spaghetto,  in realtà si tratta solo dell’iniziativa di un pool di togati locali che invocandosi alla più schietta tradizione religiosa decidono di festeggiare la Silvana pagana e la Sabina cristiana nell’annuale novena ad essa dedicata.

 Fiuuuh…

pensavo peggio…il giornalista ha solo sbagliato l’ordine delle cose da dire, infatti chiunque faccia la novena non è che si faccia carico del santo di turno ma al limite per cristiana referenza ne rispetta la celeste gerarchia formulando apposita richiesta di intercessione .

 E in effetti, il titolo più giusto sarebbe “ GLI AVVOCATI IN MANO A SANTA SABINA”

 Ma narami tue… nel frattempo …

 Buona Novena a tutti.

In bona ura chiccu pintore.

 

admdortos
Offline
Last seen: 4 giorni 1 ora fa
Iscritto: Mar, 18/10/2005 - 16:16
Sarbana siedas nostra avocada

L'articolo incriminato da Chiccu Pintore.

La Nuova Sardegna ha scritto:
La festa di Santa Sabina in mano agli avvocati

SILANUS. Passa tra le mani dei legali. Il santuario campestre di Santa Sabina per nove giorni verrà gestito da un pool di avvocati dei diversi fori della Sardegna. Si proprio così, saranno gli avvocati ad occuparsi della chiesa e dei muristenes che nel periodo scorso sono stati “prestati” alla birra Ichnusa per la realizzazione dello spot pubblicitario sul centenario.
Naturalmente, questa volta, non ci sono controversie né cause da difendere, la loro presenza ha un fine più che nobile: dovranno occuparsi di allestire i festeggiamenti in onore di Santa Sabina per la quale i silanesi nutrono una particolare devozione religiosa. Gli avvocati (tutti e quattro del paese) che quest'anno hanno dato la loro disponibilità per curare la sagra campestre sono Angela Careddu, Gesuina Giovanna Cappai, Giovanna Cossu e Dario Masala.
Un quartetto di professionisti delle leggi che per nove giorni smetterà gli abiti da legale per indossare quelli più umili da obriere. Il codice civile e quello penale resteranno a casa per lasciare spazio ai gosos e al rosario in sardo. La festa è in programma a partire dal 10 settembre. Una sagra che si tramanda da generazione in generazione nel rispetto dei crismi del passato e che ogni anno attira le attenzioni di numerosi turisti e fedeli. Per nove giorni consecutivi il sagrato campestre, ubicato ai lati della strada statale Macomer-Nuoro ospiterà funzioni religiose, messe in limba, rosario, gosos e novena. Il 15 e il 18 settembre si svolgeranno “sos izzadorzos” con cena collettiva e balli in piazza accompagnati dai suonatori di organetto. Domenica 16 verrà celebrata la messa per gli ammalati e nel pomeriggio ci sarà la tradizionale corsa degli asinelli.

Tutti i giorni, dal 10 al 18 settembre, gli obrieri con i loro collaboratori avranno il compito di accogliere nel migliore dei modi i visitatori che si recano nel santuario per pregare, invocare una grazia, per sciogliere un voto o semplicemente per ammirare la chiesa bizantina del XI secolo e l’attiguo complesso nuragico. Il sipario sulla novena calerà il 19 settembre quando la processione riporterà in paese la statua della Santa che verrà adagiata nella chiesa di Santa Croce.

 

Accedi o registrati per inserire commenti.