Torneo di spara-lampione

Pubblica in: 

La nascita del bambinello è stata salutata anche quest'anno dai fucilieri silanesi: cacciatori, tutori dell'ordine, bracconieri e collezionisti di schioppi e archibugi si sono sbizzarriti nel tiro al lampione; specialità in cui il talento silanese non ha rivali in tutto il centro-Sardegna.
Lo sport è meno banale di quel che sembra in quanto è richiesta una particolarissima tecnica balistica, oltre che un sapiente dosaggio della polvere e del peso dei pallini.
È fondamentale infatti che i pallini disintegrino il vetro lasciando intatta la lampada interna, purtroppo non a tutti riesce la finezza tanto che spesso si lasciano al buio interi rioni.

 

Anche in questo Natale si nota la inefficienza dell'amministrazione comunale nel sostituire i fanali distrutti prima della seconda manche che verrà disputata il 31 dicembre, è inconcepibile infatti che gli atleti vaghino di notte al buio alla ricerca di qualche lampione luminoso.
Il club degli sparampioni potrebbe attuare quest'anno una inaudita protesta decidendo di giocare in trasferta, si sta pensando infatti di disputare la gara di San Silvestro a Ley o Bortigali, dove peraltro il comune ha appena installato nuovi lampioni di pregevole fattura.
Anche questa edizione verrà sponsorizzata dal comitato ristretto dei pagatori dell'ICI e dal club dei vecchietti rapinati a domicilio.