Sa Batalla de Seddori

Pubblica in: 

Domenica 5 luglio 2009 la Pro-Loco di Sanluri ha rievocato l'epica battaglia tra i Sardi e le armate Catalano-Aragonesi capeggiate dal re Martino il Giovane.
Trattandosi del 600° anniversario e in seguito all'articolo di Omar Onnis, non poteva mancare la copertura giornalistica di conchidortos.org, doverosa poiché alla battaglia del 30 giugno 1409 parteciparono sicuramente parecchi silanesi accorsi per dar manforte all'esercito del giudicato d'Arborea contro l'avanzata degli spagnoli.
Purtroppo la difesa fu vana, chi non riuscì a battere in ritirata dietro all'ultimo giudice di Arbarè, Giuglielmo III visconte di Narbona, venne passato per le armi poco discosto dal campo di battaglia in un luogo divenuto tristemente famoso col nome de "S'Occidroxiu", il mattatoio. Sanluri venne devastata e da allora la Sardegna passò di padrone in padrone fino ai giorni nostri.
Le insegne dei sardi sono rosse, bianche e l'alberello, mentre gli spagnoli combattevano con i pali rossi e gialli di Barcellona e i quattromori aragonesi. Alla manifestazione hanno partecipato numerosi cavalieri, arcieri, balestrieri e figuranti da tutta la Sardegna.














































Colonna sonora della battaglia il rap di "Randagiu Sardu" e "Quilo sa Razza" con la voce narrante di Claudia Aru
scaricabile da qui ==>> Rap de Sa Battalla

Commenti